PROGETTO

PROGETTO AMOS

Il Progetto AMOS nel 1999 si è strutturato come Associazione di Volontariato ONLUS riconosciuta dalla Regione Piemonte.
L’Associazione si ispira a un’antropologia personalistica cristiana, ma è aperta al confronto culturale serio.
AMOS è il nome di un profeta che dice che il Signore vuole ricostruire “la capanna di Davide che è caduta”.
Anche nella nostra società spesso la casa dell’amore ha delle ferite, delle brecce. A volte l’amore è ridotto a brandelli, ha bisogno di essere ricostruito. I giovani spesso non vogliono la risposta “giusta” ai loro interrogativi sulle tematiche della sessualità, affettività, relazione, ma hanno diritto di essere aiutati a farsi la domanda “giusta”, la domanda di senso, vera, profonda. Il progetto AMOS vuole, nel suo piccolo, portare qualcosa di nuovo.
La parola AMOS è un acronimo che sta per Amore, Metodi Naturali, Orientamenti sulla Sessualità. Il Progetto parla di Metodi Naturali della regolazione della fertilità, ma non li insegna, cerca di aiutare i giovani a costruire una relazione affettiva e sessuale che sia in grado di accoglierli. Prova a dire ai giovani di imparare a essere più curiosi di abitare la testa e il cuore dell’altro, prima del corpo, custodendo con cura il desiderio.
Il Progetto AMOS vuole essere sostanzialmente un progetto culturale che desidera parlare di amore e di sessualità. Vuol proporre la visione della sessualità come una dimensione che abbraccia la persona umana in tutti i suoi aspetti, esaltandone l’unitotalità. L’incontro cioè tra il corpo, la psiche e l’interiorità o spiritualità in un dinamismo positivo.
Se è vero che sessuati si nasce ma sessuali si diventa, ogni uomo e ogni donna sono chiamati ad un cammino di conoscenza di sé e dell’altro per poter entrare nella stanza di una buona sessualità e relazione.

inizio